Italia Eventi 24
LinguaIT
Resistenza ed esistenza: le parole d’ordine del “nuovo” Festival della letteratura di viaggio D.H. Lawrence
Presentata oggi a Cagliari l'edizione 2020 con un programma più snello, numerosi artisti sardi e più comuni coinvolti.

L'appuntamento da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto a Madas, Isili, Serri, Nurallao e Laconi. Il direttore artistico Giovanni Follesa: «Un segnale di ritorno alla normalità attraverso la cultura».

Resistenza ed esistenza. Sono i due sostantivi, le due parole chiave del “Festival della Letteratura di Viaggio David Herbert Lawrence”, in programma dal 31 luglio al 2 agosto tra Mandas, Isili, Serri, Nurallao e Laconi. Tre giornate da vivere alla scoperta di Trexenta e Sarcidano ricordando il viaggio nell’isola di David Herbert Lawrence avvenuto nel 1921.
L’appuntamento, giunto alla tredicesima edizione, è promosso dalla rete dei Comuni di Mandas (capofila), Laconi, Isili, Serri e Nurallao, con il sostegno della Fondazione di Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione e dell’Arst, l’azienda regionale dei trasporti.
A presentarlo in conferenza stampa all’Exmà di Cagliari il direttore direttore artistico della manifestazione, Giovanni Follesa, il direttore dell’Associazione Enti locali per le Attività culturali e di spettacolo, Lello Giua e i sindaci dei comuni partecipanti Marco Pisano (Mandas), Luca Pilia (Isili), Paola Zaccheddu (Laconi). Con loro i primi cittadini di Nurallao (Rita Porru) e di Serri (Samuele Gaviano) che da quest’anno fanno parte della rete di paesi coinvolti e il funzionario dell’Arst, Alessandro Boccone.
«Questo – ha sottolineato il direttore artistico Giovanni Follesa – è un festival di resistenza alla tentazione di adottare formule più semplici, come la diretta streaming, e di esistenza, perché in un periodo complesso come questo di uscita dall’emergenza coronavirus vuole fornire la prova tangibile del coinvolgimento delle comunità, sottolineandone la loro vitalità. Inoltre nel suo essere tributo al viaggio intende dare un segnale di ritorno alla normalità».
Concetto ribadito da Lello Giua secondo il quale: «Il festival è un segnale importante per i territori che consolida e allarga la rete di enti locali coinvolti, nella speranza di far entrare presto anche Cagliari, e rinsalda il legame con un partner come Arst».
E proprio sull’importanza della manifestazione si è soffermato il dirigente dell’azienda di trasporti, Alessandro Boccone che ha ricordato l’impegno quotidiano di Arst nell’assicurare collegamenti tra Cagliari e i luoghi in cui si terrà il Festival e l’impegno a festeggiare il centenario della visita nell’isola di Lawrence – che sarà il 7 gennaio dell’anno prossimo – impiegando la carrozza originale (Bauchiero del 1913) sulla quale viaggiò il celebre scrittore inglese nella scoperta, del tutto casuale, di un angolo di Sardegna.
Un Festival che è veicolo culturale ma anche turistico e intende evidenziare le tante eccellenze del territorio. In questo contesto si inquadra, come ha evidenziato nel suo intervento il sindaco di Mandas, Marco Pisano, l’attribuzione di un premio al sistema bibliotecario locale per la sua opera costante di diffusione della cultura in un periodo così difficile soprattutto per le giovani generazioni. Riconoscimento che sarà ritirato dal personale della biblioteca di Mandas in rappresentanza di tutti i colleghi. E sulla valenza promozionale della manifestazione si sono soffermati anche gli altri sindaci dei comuni coinvolti.
Numerose le novità proposte quest’anno, tra queste: un’organizzazione più snella e il coinvolgimento di numerosi artisti sardi tra cui gli street artists di caratura internazionale Crisa e Tellas che stanno lavorando a dei murales nei paesi che ospiteranno l’iniziativa. Tra gli ospiti di rilievo: l’astrofisico Federico Nati che presenterà il suo libro “L’esperienza del cielo”, Francesco Pinto già direttore di Rai Tre con “L’uomo che salvò la bellezza”, alcuni rappresentanti del collettivo di autori di Giallo Sardo (Renato Troffa, Eleonora Carta, Carlo Augusto Melis Costa) e il giornalista Luca Telese che parlerà del suo “Cuori rossoblu” e riceverà il premio Lawrence. Non solo lettura ma anche teatro con attività ludiche e laboratoriali per bambini.

 

SardegnaEventi24.it

1547 eventi pubblicati

370 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español